Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a
News

Convenzioni

Associati e Viziati con le convenzioni ConfcommercioLeggi

Ford - Confcommercio: convenzione riservata solo ai soci

Leggi

Promuovi la tua Attività

Scopri come aumentare la tua clientela con i nostri serviziLeggi

Nasce ASSO.M.I.T.O.

l’ Associazione dei Tour Operator di Confcommercio: Varotti nominato PresidenteLeggi

«Zone centro e mare fermiamo l'impennata della maleducazione»

Nel panorama di denuncia al degrado e all'incuria in cui versano diverse zone della nostra città, un'altra voce si leva autorevole: quella di Davide Ippaso, segretario della Confcommercio di Pesaro Urbino: «Innanzittutto è abbastanza noto che al di fuori del quadriglio centrale, piazza del Popolo, via Branca, piazzale Lazzarini, esistono nella nostra città zone che sono difficilmente controllabili, a volte letteralmente in manoad "esterni"- è lo sfogo - inoltre in alcune zone troviamo veri e propri bivacchi, anche di adolescenti, non solo al Parco Miralfiore o ai Cappuccini, ma in luoghi fino adesso insospettabili, come piazzale Matteotti, la zona attorno al Conservatorio, ma anche via Nazario Sauro, che sta diventando un covo per le babygang».

Una delle ultime segnalazioni è arrivata ieri e riguarda via Almerici, dove gli operatori lamentano bivacchi notturni e una inciviltà diffusa: c'è chi scambia la via che porta al Conservatorio Rossini per una latrina a cielo aperta. Ieri con il caldo il tanfo dell'urina era insopportabileed è stato chiamato il Comune perche se ne renda conto di persona.

Molte al tre segnalazioni, rivela Ippaso, provengono dagli operatori balneari che temono di lasciare incustodite la loro proprietà durante la notte, essendo mira di compagnie di ragazzini che abbandonano rifiuti o talvolta rovinano lettini e ombrelloni.

«Leggere la preoccupazione negli occhi di queste persone, che lavorano faticosamente in un periodo così difficile per poter portare avanti una stagione che come tutti sappiamo è partita in salita e con prospettive scoraggianti, è avvilente. Il problema è la totale assenza di senso civico- continua Ippasocome è stato rilevato più volte da diverse voci negli ultimi giorni, molti cittadini dimostrano maleducazione e assenza di buonsenso, nell'abbandonare rifiuti ingombranti in giro senza chiamare Marche Multiservizi o non rispettando, specie in centro, gli orari di ritiro della spazzatura, sempre con la sicumera di chi sa che comunque c'è qualcuno che lavorerà al posto suo per mettere ordine. E' brutto dirlo, ma a questi comportamenti non c'è altra soluzione che le sanzioni: per l'italiano medio parlare di educazione, di valori e rispetto non basta. E la situazione post covid è peggiorata, nonostante si pensasse con ormai disilluso ottimismo che l'emergenza ci avrebbe reso persone migliori: in realtà si ravvisa un clima di generale menefreghismo, nonostante tanti discorsi moralistici che hanno lasciato il tempo che trovano, visto il reale stato delle cose».

Da non perdere

Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a

Partner&Associati

Visitando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookies