Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a
News

ACCORDO CONFCOMMERCIO-PAGINE SI

Leggi

FONDO SANITARIO CONFCOMMERCIO

Leggi

Promuovi la tua Attività

Scopri come aumentare la tua clientela con i nostri serviziLeggi

Ford - Confcommercio: convenzione riservata solo ai soci

Leggi

Turismo, associazioni in rotta con Ricci

Parole precise, mirate, scagliate contro due interlocutori: gli albergatori e le associazioni di categoria. Che non restano ad ascoltare impassibili, ma replicano e creano una frattura tra loro e il sindaco Matteo Ricci.
Il pretesto è la Notte Rosa, una manifestazione in cui crede il sindaco, molto meno il comparto turistico. Di lì lo sfogo di Ricci che ha sottolineato come ogni iniziativa trovi critiche e contrari. Poi l’accusa: «Forse è meglio che qualche associazione o qualche albergatore pensino a mettere a posto qualche hotel invece di sapere solo criticare per motivi politici. Noi tiriamo dritto».
Il presidente Apa Fabrizio Oliva non ci sta: «Lungi da noi ad attaccarlo politicamente, le parole del sindaco non trovano riscontro con la realtà». Tanto che Oliva fa outing: «Personalmente come diversi albergatori all’ultima tornata elettorale abbiamo votato Ricci». Poi i toni si alzano: «Siamo profondamente delusi dal suo modo di fare. Fin dall’insediamento ha tirato dritto non consultandosi con nessuno e decidendo autonomamente, cancellando la concertazione». La tavola è apparecchiata e Oliva puntella lo sfogo di Ricci: «Notte rosa: è un grande evento mediatico a cui bisogna agganciarsi, ma la preoccupazione di alcuni operatori è che questa diventi una notte bianca dipinta di rosa con grande sballo e basta». Si passa anche all’estate allungata. Per l’Apa «una grande bugia. Per il 2015 credo che ormai poco si possa fare perché la programmazione è già fatta. Non siamo contrari all’allungamento, ma a differenza di altri comuni delle Marche, Ricci ha annullato o non ha preso minimamente in considerazione iniziative di promozione in fiere o situazioni simili». Un cenno anche al brand. «Nessuno ha avuto niente da dire. Invece facciamo notare che apprezziamo il rifacimento del lungomare, ma ci deve essere un confronto con gli operatori, mentre una grossa lacuna rimane per la zona di levante dove nulla al momento è previsto, ma in realtà è la zona che ha bisogno di maggiori interventi e langue in condizioni pietose. Eppure non si fa nè manutenzione ordinaria nè straordinaria». Quanto ai lavori: «Ai nostri hotel ci stiamo pensando: la maggioranza degli albergatori in occasione dell’adeguamento alle normative all’antincendio ha provveduto a ristrutturarli. Chiediamo al sindaco di concertare con noi e con gli operatori del turismo le politiche relative al nostro comparto considerato anche che di recente ci è stato imposto l’aumento della tassa di soggiorno, cosa inopportuna e tardiva per il 2015».



Per Amerigo Varotti, direttore di Confcommercio, «la Notte Rosa identifica la Romagna (anzi Rimini), tanto che la promozione del decennale è già partita con le sole località romagnole e che l’inserimento di Pesaro non potrà che favorire solo Rimini ampliando l’offerta di un evento che è indiscutibilmente della Romagna». La discussione è legittima, ma Varotti reputa «inaccettabile è il livore del sindaco che avendo escluso da sempre ogni forma di concertazione e condivisione, si irrita se qualcuno si permette solo di non condividere o mettere in dubbio le sue “bombe”», condendole con il «mantra renziano (che poi era anche di un altro prima di lui): “noi tiriamo dritto!”. Faccia pure, il sindaco, come ha fatto fino ad oggi senza consultare e parlare con nessuno. Perché tutti dovrebbero accettare supinamente senza discutere il “Ricci pensiero”. Noi continueremo in assoluta libertà e condizionamenti politici (molti nostri dirigenti sono pure suoi elettori), a esprimere le nostre valutazioni e a fare le nostre proposte per un settore di importanza rilevante per la nostra economia e che necessita di ben altro che di city brand, hashtag e comunicati stampa».

Da non perdere

Casa di Cura Privata Prof. Montanari

Casa di Cura Privata Prof. Montanari - La Casa di Cura Privata Prof. E. Montanari si trova a Morciano di Romagna ed è una struttura sanitaria privata che si occupa di medicina e chirurgia generale
La Casa di Cura Privata Prof. E. Montanari si trova a Morciano di Romagna ed è una struttura sanitaria privata che si occupa di medicina e chirurgia generale
Tel.: 0541.988129
www

Partner&Associati

#Conforzaecoraggio

Visitando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookies