Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a
News

Newsletter Confcommercio: "Il Fisco Semplice"

Leggi

ACCORDO CONFCOMMERCIO-PAGINE SI

Leggi

Presentazione Bandi Regionali per finanziamenti e contributi

Leggi

CONVENZIONE ECO TECH

Sicurezza e salute nel luogo di lavoro- Richiedi un preventivoLeggi

Scoprire i prodotti e il territorio: coi Weekend gastronomici autunnali di Confcommercio si può

FIORENZUOLA DI FOCARA – La manifestazione più longeva. Quella che unisce i nostri prodotti tipici con le bellezze naturalistiche e architettoniche di una terra unica nel suo genere, che in pochi chilometri unisce mare e montagna, collina, storia e cultura.

Presentati stamane, nella splendida cornice della Taverna del Pescatore di Fiorenzuola di Focara, i Weekend Gastronomici di Confcommercio. Un itinerario nel gusto vero e proprio, arrivato addirittura alla 33esima edizione, che si snoderà – nell’appendice autunnale – dall’11 settembre all’8 dicembre prossimi, secondo un calendario prestabilito assolutamente da non perdere.


I numeri
Addirittura 71 i ristoranti aderenti, espressione di 42 località differenti della provincia di Pesaro e Urbino, più le riminesi Novafeltria e San Leo. I menù, succulenti al massimo grado, hanno prezzi contenuti, essendo fissati fra i 18 e i 21 euro bevande escluse. A proposito di bevande, l’obbligo per i ristoratori è quello di somministrare vini del territorio, per lo più appartenenti al gruppo Tipicità di Confcommercio.

Tutte notizie consultabili sui libretti stampati in 10mila copie, che come al solito andranno letteralmente a ruba. In alternativa c’è il sito ascompesaro.it, oppure lemarchediurbino.it, dove scaricare la versione .pdf del gustoso libricino.

Trait d’union fra estate e autunno
“Abbiamo scelto di presentare i Weekend gastronomici d’autunno qui, in un ristorante di pesce, perché l’11 settembre, giorno dell’inizio di questa 33esima edizione, si concludono i Weekend gastronomici d'(A)mare, e quindi volevamo legare i due eventi”, ha detto Amerigo Varotti, il direttore della Confcommercio Pesaro e Urbino, dopo aver mostrato due video realizzati per promuovere in Italia e nel mondo Pergola e Sant’Angelo in Vado. Due bellezze del nostro territorio, i cui servizi museali e uffici turistici sono gestiti direttamente dalla Confcommercio, in un percorso di sinergia considerato imprescindibile in questo momento storico.

“D’altronde lo spirito dei Weekend gastronomici è quello di valorizzare ristoranti ma anche le bellezze artistico-culturali della provincia – ha continuato Varotti – coi Bronzi dorati da Cartoceto di Pergola e la Domus del Mito di Sant’Angelo in Vado che sono assoluti capolavori, che promuoveremo già dalla fiera del Turismo di Rimini dove abbiamo preso uno stand apposito”.

Le dichiarazioni
Angelo Serra, presidente provinciale Confcommercio, all’atto della presentazione di stamane ha dichiarato: “I Weekend gastronomici sono la manifestazione più longeva e partecipata, tant’è che mediamente negli ultimi anni abbiamo circa 12mila prenotazioni nei ristoranti aderenti che propongono ricchi menù a prezzi convenzionali e chiari. Grazie alla Camera di commercio che ha sempre creduto in noi, a Intesa Sanpaolo ed Hera Comm Marche, oltre che agli enti bilaterali di Commercio e Turismo”.

Alberto Drudi, presidente della Camera di commercio: “L’alleanza di territori è l’unica strada percorribile. Se anche altre amministrazioni comunali aderissero a questa iniziativa voluta dalla Confcommercio assieme a Pergola e Sant’Angelo sarebbe importantissimo. Abbiamo un territorio meraviglioso che non va abbandonato. Chi dice che l’economia va bene è un buffone: per reggere all’impatto della crisi bisogna lavorare di squadra”.


Amerigo Varotti e Francesco Baldelli
“Non abbiamo nulla da invidiare alle tanto celebrate regioni circostanti – ha giustamente notato Francesco Baldelli, il sindaco di Pergola – In 40 chilometri d’ampiezza abbiamo spiagge meravigliose e colline che baciano il mare, bellezze artistiche e storiche a due passi dalle piste da sci. Va sottolineato che negli ultimi tre anni, da quando è nata l’alleanza fra Confcommercio e il nostro Comune, gli accessi al museo sono aumentati del 40%. E parliamo di biglietti venduti, visto che la cultura per essere valorizzata deve avere un costo”.

E poi ancora: “Mi appello ai miei colleghi sindaci: la crisi non va subita bensì aggredita. Le politiche degli outlet e dei grandi capannoni subiscono anche le pressioni delle multinazionali del cibo che fanno concorrenza sleale al tessuto socio-economico del nostro territorio. No agli interessi forti, sì a quelli del cittadino”.

Se Roberta Pè di Hera Comm Marche ha ricordato come l’obiettivo aziendale sia quello di dialogare con le associazioni, “il cuore del territorio”, per capire le esigenze dei cittadini, Riccardo Corbelli, il direttore dell’area retail Pesaro e Fano di Intesa Sanpaolo, ha parlato dei Weekend gastronomici di Confcommercio come la manifestazione più longeva che conosca. “Una manifestazione importantissima, se è vero che il volume d’affari mosso sulle tavole del nostro Paese è di 12 miliardi di euro. “Dire 33 vuol dire di godere di un’ottima salute. Confcommercio è un ecosistema che un ecosistema che si sviluppa attorno a diverse manifestazioni, come questa e come il progetto lodevole dell’Accademia dei sapori e dei saperi”.


A chiudere una conferenza stampa a cui hanno presenziato anche Patrizia Caimi per Confcommercio e Domenico Montillo e Fabrizio Bontà per gli enti bilaterali del turismo e del commercio, Mario Di Remigio, presidente dell’Associazione ristoratori: “Presentiamo i Weekend Gastronomici 33esima edizione che propongono menù promozionali tra i 18 e i 21 euro. Il tutto in un periodo in cui il nostro settore è assaltato da fiere, sagre paesane, bagnini e feste di partito. Vogliamo far scoprire i prodotti e le ricette di un territorio unico, ma purtroppo le leggi e le condizioni non sono uguali per tutti”.

Da non perdere

Casa di Cura Privata Prof. Montanari

Casa di Cura Privata Prof. Montanari - La Casa di Cura Privata Prof. E. Montanari si trova a Morciano di Romagna ed è una struttura sanitaria privata che si occupa di medicina e chirurgia generale
La Casa di Cura Privata Prof. E. Montanari si trova a Morciano di Romagna ed è una struttura sanitaria privata che si occupa di medicina e chirurgia generale
Tel.: 0541.988129
www

Partner&Associati

#Conforzaecoraggio

Visitando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookies