Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a
News

CONVENZIONE ECO TECH

Sicurezza e salute nel luogo di lavoro- Richiedi un preventivoLeggi

Confcommercio e Creval si uniscono per sostegno del territorio

Leggi

Ford - Confcommercio: convenzione riservata solo ai soci

Leggi

Accordo BCC di Gradara e Confcommercio Pesaro e Urbino

Leggi

Pergola - L’oro della tavola nella città dei Bronzi dorati

23^ Fiera Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato

Nella città dei Bronzi dorati si celebra l’oro della tavola. Tutto pronto per la Fiera nazionale del Tartufo bianco pregiato di Pergola e dei prodotti tipici. Per tre domeniche, precisamente il 7, il 14 e il 21, una delle eccellenze del nostro territorio si unirà a storia e cultura, spettacoli, eventi e concerti. La presentazione di una manifestazione giunta alla 23esima edizione si è tenuta stamane, nella sede pesarese della Confcommercio Marche Nord che da anni collabora con la giunta Baldelli.

“Era una sagra di paese, ma da qualche anno è diventata una fiera rinomata a livello nazionale – si è gonfiato giustamente il petto Amerigo Varotti, direttore provinciale dell’associazione di categoria – Siamo qui, nella nostra casa, a parlare di un evento che è stato presentato ufficialmente a Roma, nella sede di Enit, l’agenzia nazionale italiana del turismo, che ha dedicato il 2018 al cibo e che quest’anno fornisce il patrocinio assieme al Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali”.

E poi ancora: “Unire i beni culturali alle eccellenze enogastronomiche è la formula vincente, il connubio perfetto che rende famosa l’Italia nel mondo. A Pergola c’è l’oro della tavola, il tartufo bianco pregiato, e l’oro dei Bronzi dorati, unico gruppo scultoreo di epoca romana di questo tipo presente al mondo. Domenica, in occasione della prima domenica di fiera, inaugureremo l’ufficio turistico turistico della città di Pergola, che sarà gestito proprio da noi di Confcommercio”.

Confcommercio che è stata ringraziata a più riprese da Francesco Baldelli, il sindaco della città dei Bronzi dorati da Cartoceto di Pergola: “La scelta di presentare la manifestazione a Pesaro, nella sede di Confcommercio, è voluta, dal momento che crediamo fortemente nella sinergia fra la costa e le nostre zone interne fatte di valli. Il mare increspato che c’è qui, alle nostre spalle, che si unisce all’odore di tartufo che abbiamo su questo tavolo racconta la potenzialità di un territorio in cui si cava tartufo tutto l’anno. Pergola la fa da padrone, assieme agli amici di Acqualagna e Sant’Angelo in Vado, ma se 10 anni fa non avessimo avuto un partner come la Confcommercio questa manifestazione non sarebbe diventata così importante”.


Baldelli che poi ha snocciolato i numeri delle tre domenica di fiera: “Un chilometro e mezzo di esposizione lineare di prodotti di qualità, 500 metri quadrati spazi coperti per la vendita del tartufo bianco pregiato nella casa Tartufo, 4.000 metri quadri di esposizione di prodotti tipici, 4.200 per la fiera commerciale, 850 di area concerti, eventi e spettacoli. E poi ancora 450 metri di attività didattiche e di divertimento, 190 nella piazza del Gusto a disposizione dei migliori chef, 40 ettari e oltre di tartufaie, 340 cavatori, 113 chilometri quadrati dove si cava tartufo di qualità praticamente tutto anno, 311 giorni su 365″.

Ed è proprio sulla qualità che ha battuto Francesco Baldelli, presente assieme al vicesindaco Marta Oradei: “Dopo Alba, anche noi facciamo un passo verso la qualità. Abbiamo creato una commissione ad hoc, che valuterà i tartufi in vendita scegliendo il migliore. Questo perché vogliamo costruire un brand per visitatori e turisti”.

A coordinare la commissione di qualità Raffaele Papi, in rappresentanza dell’Ais, l’Associazione sommelier delle Marche, che ha voluto portare i saluti del presidente regionale Stefano Isidori: “Oltre alle Marche, abbiamo altre 10 regioni italiane coinvolte nella manifestazione. Proponiamo abbinamenti di vini e tartufo”.

Se Mario Di Remigio, presidente dell’Associazione ristoratori afferente a Confcommercio, ha paragonato il tartufo a una macchina di lusso – “E’ la nostra Ferrari” – Giancarlo Santi, presidente della Cia, la Confederazione italiana degli agricoltori, ha parlato del tubero prezioso come un’eccellenza agroalimentare del territorio da esportare ovunque, assieme ad olio e vino.

Appuntamento a Pergola domenica prossima, il 7 ottobre, ma anche il 14 e il 21, quando arriveranno prima 14 agenzie di viaggio canadesi e poi 20 turisti sempre nord americani. “Un piccolo inizio della nostra attività promozione che vuole valorizzare il brand di Pergola come città del tartufo tutto l’anno”, ha chiosato Varotti che da giovedì a sabato sarà in Russia, per promuovere “la Provincia della Bellezza a Ekaterinburg”.


di Emanuele Lucarini - PU24

Da non perdere

Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a

Partner&Associati

Visitando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookies