Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a
News

Nuovo DPCM in vigore dal 6 novembre al 3 dicembre

Scarica la cartellonisticaLeggi

Promuovi la tua Attività

Scopri come aumentare la tua clientela con i nostri serviziLeggi

Ford - Confcommercio: convenzione riservata solo ai soci

Leggi

Confcommercio e Riviera Banca ancora insieme nel 2020

Leggi

Nuovo DPCM in vigore dal 6 novembre al 3 dicembre

Scarica la cartellonistica

Il premier Giuseppe Conte ha firmato il Dpcm che istituisce un regime di chiusure differenziate a seconda della fascia di rischio contagio alla quale appartiene una regione.



Dato l\'aggravarsi della situazione epidemiologica da Covid19, il presidente del Consiglio ha emanato un nuovo DPCM in vigore dal 6 novembre fino al 3 dicembre.


L\'intensificarsi delle limitazioni dipenderà dal livello di allerta dei singoli territori:giallo, arancio o rosso e verrà disposto con apposite ordinanze attuate dal Ministero della Salute sentite le Regioni interessate, con verifica ogni 15 giorni.


Sono previste alcune linee generali che si vanno ad aggiungere a quelle già in vigore dal 24 ottobre: il coprifuoco scatterà in tutta Italia a partire dalle 22 per tutelare la ristorazione da asporto; chiudono musei e i centri commerciali ma solo nel fine settimana. Le scuole restano aperte in presenza fino alla terza media. Le superiori tutte in didattica a distanza. Il trasporto locale potrà circolare ma con la capienza ridotta del 50%. Tornano anche le autocertificazioni: si potrà entrare e uscire dalle regioni in zona rossa solo per motivi di salute, di lavoro e necessità.



L’Italia viene divisa in 3 aree di rischio. Dove il contagio è più diffuso e gli indici epidemiologici sono più critici (scenario 4, massima gravità) scatterà il lockdown. Si potrà uscire di casa solo per andare a lavorare, per fare la spesa, per motivi di salute o necessità. E per fare attività sportiva individuale e per portare i bambini a scuola (in presenza fino alla prima media compresa). Vietato anche lo spostamento tra comuni.



Nelle zone dove la curva epidemiologica è compatibile con lo scenario 3 dell’Istituto superiore di sanità (elevata gravità) la serrata riguarderà anche bar e ristoranti per tutto il giorno ma non i negozi al dettaglio. Sono vietati gli spostamenti in entrata e in uscita dalle regioni e gli spostamenti tra i comuni. Si potrà però uscire, passeggiare e fare attività sportiva individuale. Nelle restanti territori si applicheranno le misure standard previste a livello nazionale.



Consulta il nuovo DPCM e le schede ALI, in allegato, che illustrano le misure applicabili ai 3 scenari individuati dal Governo.

SCARICA TUTTI I FILE

-DOCUMENTO DI AUTOCERTIFICAZIONE:
Nuovo modello autodichiarazione fase 2
Autocertificazione agenti di commercio

CARTELLONISTICA:
Negozi
Alberghi
Pubblici Esercizi
Commercio
Esercizi Dettaglianti dell\'alimentazione







Da non perdere

Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a

Partner&Associati

Visitando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookies