Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a
News

Promuovi la tua Attività

Scopri come aumentare la tua clientela con i nostri serviziLeggi

Bando ISI INAIL 2019

Leggi

Accordo BCC di Gradara e Confcommercio Pesaro e Urbino

Leggi

Ford - Confcommercio: convenzione riservata solo ai soci

Leggi

No alle barriere antirumore: sono contro il turism

RFI, Rete Ferroviaria Italiana, ha progettato di realizzare un muro – alto fino ad 8 metri – lungo la ferrovia. Nella nostra regione il provvedimento riguarda 26 Comuni, per lo più presenti sulla costa, con il risultato che in tal modo non si vedrà più il mare. Un bel muro che darebbe il colpo di grazia al turismo balneare. Un bel muro che deturperebbe il paesaggio.
E’ naturale che Confcommercio Pesaro e Urbino e gli operatori turistici iscritti alla nostra Organizzazione siano nettamente contrari a questa follia del muro anti turismo. E per questo siamo fiduciosi che la Regione Marche ed i Comuni interessati respingano al mittente il progetto che prevede pannelli metallici, con basamento in cemento armato, per una altezza massima di 8 metri.
L’origine di questa follia è una legga del 2000 che impone alle Ferrovie di abbattere l’inquinamento acustico nelle città attraversate. E RFI invece che sostituire il materiale rotabile, adottare moderne tecnologie o ridurre il traffico notturno, ha pensato bene non di ridurre il rumore ma di costruire un bel muro con barriere antirumore. L’impatto visivo, paesaggistico ed ambientale sarà devastante. Per questo riteniamo essenziale – oltre al contrasto di Regione e Comuni – un intervento della Soprintendenza dei beni culturali delle Marche che ha il compito di tutelare e valorizzare i beni paesaggistici.

Da non perdere

Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a

Partner&Associati

Visitando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookies