Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a
News

Confcommercio e Creval si uniscono per sostegno del territorio

Leggi

Bando ISI INAIL 2019

Leggi

La nuova legge sulle borse di plastica

Leggi

Promuovi la tua Attività

Scopri come aumentare la tua clientela con i nostri serviziLeggi

IMU e IVA, tasse da ridurre non aumentare

Governo e Parlamento si devono svegliare

E’ necessario agire con rapidità.
Il Paese è allo stremo: famiglie e imprese non ce la fanno più.
Ci aspettiamo che il governo agisca con rapidità per facilitare la ripresa anche se, a dire il vero, sinora Governo e Parlamento sembrano distanti anni luce dalla gravità dei problemi.
Confcommercio ha posto al governo quattro temi, tra gli altri, su cui non faremo sconti.
Innanzitutto l’Iva: ci aspettiamo che lo slittamento e l’aumento previsto a luglio sia solo un fatto tecnico per arrivare alla definitiva cancellazione. Nell’attuale situazione di crollo dei consumi le famiglie e le imprese non reggeranno di fronte all’aumento dell’Iva. La priorità per il Paese deve essere la ripresa dei consumi, della domanda interna che vale l’80% del PIL.
E poi l’Imu: l’odiosa e carissima imposta sui beni strumentali delle imprese, compresi negozi e alberghi, deve essere assolutamente rivista. Le aziende non hanno i soldi per una tassa così onerosa.
E’ poi necessario che dalle parole si passi ai fatti e che finalmente lo stato e la Pubblica Amministrazione incomincino subito a pagare i propri debiti alle imprese. Con modalità facili e non con le attuali difficoltà burocratiche. Infine bisogna davvero accelerare sul taglio degli sprechi che si annidano negli 800 miliardi di spesa pubblica. Solo tagliando gli sprechi, i privilegi ed i costi della politica avremo le risorse per tagliare le tasse, l’IRAP e riavviare il sistema economico.
Ma il governo ed il Parlamento devono svegliarsi.

Da non perdere

Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a

Partner&Associati

Visitando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookies