Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a
News

Caro-bollette, Confcommercio Marche Nord: “Misure urgenti per evitare lockdown economico”

Leggi

Confcommercio dice No alla guerra

Leggi

Rinnovo canone speciale RAI 2022, proroga al 31 marzo 2022 del termine per il pagamento

Leggi

Confcommercio Marche Nord ospita la presentazione del progetto nazionale #sicurezzaVera

Leggi

Datori di lavoro e sindacati chiedono modifiche per la NASPI

Penalizzati i lavoratori stagionali del turismo

Federalberghi e Faita hanno sottoscritto con Filcams – Cgil, Fisascat – Cisl e Uiltucs – Uil un “Avviso Comune in materia di prolungamento delle fasi stagionali di attività e salvaguardia dell’occupazione nel settore turismo.
Con tale accordo – che fa seguito ad analoga iniziativa sottoscritta nel 2015 – le Parti richiedono congiuntamente al Parlamento e al Governo:

- Che la disciplina della nuova assicurazione sociale per l’impiego (NASPI) – sussidio di disoccupazione – venga modificata l fine di determinare un trattamento in ogni caso non inferiore a quello previsto dalla normativa precedente al fine di scongiurare l’impoverimento professionale del settore e la conseguente crisi di interi sistemi turistici.

Per chiarezza:
prima dell’entrata in vigore della NASPI (la nuova indennità di disoccupazione) i lavoratori stagionali del turismo a fronte di un rapporto di lavoro della durata di 6 mesi potevano usufruire di altrettanti mesi di disoccupazione.

Con la NASPI, invece, a partire dal 1 gennaio 2016 possono ricevere un sussidio pari alla metà delle settimane lavorate annualmente negli ultimi 48 mesi. La conseguenza è che i lavoratori con 6 mesi di lavoro potranno avere al massimo 3 mesi di sussidio.

Da non perdere

Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a

Partner&Associati

Visitando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookies