Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a
News

La nuova legge sulle borse di plastica

Leggi

Accordo BCC di Gradara e Confcommercio Pesaro e Urbino

Leggi

Promuovi la tua Attività

Scopri come aumentare la tua clientela con i nostri serviziLeggi

35 anni di buona cucina e bellezze del territorio

La manifestazione avrà inizio il 7 aprile 2018Leggi

Datori di lavoro e sindacati chiedono modifiche per la NASPI

Penalizzati i lavoratori stagionali del turismo

Federalberghi e Faita hanno sottoscritto con Filcams – Cgil, Fisascat – Cisl e Uiltucs – Uil un “Avviso Comune in materia di prolungamento delle fasi stagionali di attività e salvaguardia dell’occupazione nel settore turismo.
Con tale accordo – che fa seguito ad analoga iniziativa sottoscritta nel 2015 – le Parti richiedono congiuntamente al Parlamento e al Governo:

- Che la disciplina della nuova assicurazione sociale per l’impiego (NASPI) – sussidio di disoccupazione – venga modificata l fine di determinare un trattamento in ogni caso non inferiore a quello previsto dalla normativa precedente al fine di scongiurare l’impoverimento professionale del settore e la conseguente crisi di interi sistemi turistici.

Per chiarezza:
prima dell’entrata in vigore della NASPI (la nuova indennità di disoccupazione) i lavoratori stagionali del turismo a fronte di un rapporto di lavoro della durata di 6 mesi potevano usufruire di altrettanti mesi di disoccupazione.

Con la NASPI, invece, a partire dal 1 gennaio 2016 possono ricevere un sussidio pari alla metà delle settimane lavorate annualmente negli ultimi 48 mesi. La conseguenza è che i lavoratori con 6 mesi di lavoro potranno avere al massimo 3 mesi di sussidio.

Da non perdere

Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a

Partner&Associati

#Conforzaecoraggio

Visitando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookies