Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a
News

Convenzione CONFCOMMERCIO con BIO LAB SRL

Leggi

Prestiti e Fidi Pos, la Confcommercio sceglie la Bcc di Gradara per aiutare i suoi associat

Leggi

Ford - Confcommercio: convenzione riservata solo ai soci

Leggi

La nuova legge sulle borse di plastica

Leggi

Bando contributi a fondo perduto alle piccole imprese commerciali

Termine presentazione domande contributo: 20 settembre 2018

Regione Marche: bando contributi a fondo perduto alle piccole imprese commerciali in sede fissa del settore non alimentare.
termine presentazione domande contributo: 20 settembre 2018


BANDO PER LA CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE COMMERCIALI IN SEDE FISSA DEL SETTORE NON ALIMENTARE

INTERVENTO DI CUI ALLA D.G.R. N.735/2018.


1. SOGGETTI BENEFICIARI

1.1 Possono presentare domanda sul presente bando le piccole imprese del commercio al dettaglio in sede fissa del settore non alimentare.

1.2 Non rientrano tra i soggetti beneficiari le seguenti di attività:
- attività di vendita non rivolte al pubblico (spacci interni)
- attività di vendita di merci prodotte in proprio (agricoltori, artigiani, ecc.)
- attività di farmacie e parafarmacie
- attività che prevedono trasformazione di prodotti
- attività di noleggio
- attività di commercio elettronico
- attività di rivendite di carburanti.
- attività promiscue
- attività di commercio all’ingrosso
- attività di monopolio

1.3 l volume di affari non deve essere superiore ad € 500.000,00 per le imprese commerciali al dettaglio settore non alimentare.
Il volume d’affari è quello riferito all’anno 2017.

2. TIPO DI INTERVENTO

2.1 Sono ammessi a contributo gli interventi relativi a:

a) Ristrutturazione, manutenzione ordinaria e straordinaria, ampliamento dei locali adibiti o da adibire ad attività commerciali (le spese relative al deposito merci nonché gli uffici non sono ammissibili a contributo anche se il deposito/ufficio è contiguo all’unità locale);
b) arredi, attrezzature fisse, mobili, elettroniche ed informatiche (hardware e software) strettamente funzionali all’attività;
c) acquisto merci inerenti l’attività di vendita dell’esercizio commerciale settore non alimentare per un valore massimo di € 30.000,00 iva esclusa.

3. ENTITA’ DELL’AIUTO

3.1 Il contributo regionale concesso è pari al 15% della spesa riconosciuta ammissibile.

3.2 Non sono finanziabili gli investimenti mobiliari ed immobiliari, realizzati mediante operazioni di locazione finanziaria (es. leasing).

3.3 I contributi sono concessi in conto capitale.

3.4 Gli interventi finanziari devono essere conformi alla regola del “de minimis” ed è vietato cumulare altri contributi pubblici relativi a leggi comunitarie, nazionali e regionali concernenti il medesimo investimento.

4. ENTITA\' DELL\'AIUTO

4.1 Il contributo è fissato nella misura del 15% della spesa ammissibile sulla base delle risorse disponibili, fino ad esaurimento del fondo.

4.2 I contributi sono concessi in conto capitale.

5. SPESE AMMISSIBILI

5.1 La spesa ammissibile riferita agli investimenti di cui al Punto 2.1 lettere a) e b), al fine dell\'ottenimento del contributo, al netto di IVA, non può essere inferiore a € 5.000,00 (iva esclusa).
Le spese di cui al punto 2.1 lettera c) acquisto merci inerenti l’attività di vendita dell’esercizio commerciale settore non alimentare per un valore massimo di € 30.000.00 (iva esclusa) sono accoglibili a condizione che sia effettuato anche un investimento pari o superiore a € 5.000,00 di cui al punto 2.1. lettere a) e b).
La spesa totale massima ammissibile è pari ad € 50.000,00 (iva esclusa)
Tutte le spese devono essere di nuova fabbricazione.

6. SPESE NON AMMISSIBILI

6.1. Non rientrano tra le spese ammissibili:
 l’acquisto dei veicoli;
 acquisto di beni usati;
 le spese accessorie quali, a titolo di esempio, quelle relative: alla imposta IVA, alla stipula dei contratti per la fornitura di luce, gas ed acqua, gli oneri di urbanizzazione, alle spese notarili, alla registrazione degli atti, alle spese tecniche per la predisposizione di atti comunali (DIA/SCIA, cambio di destinazione d’uso, ecc.);
 acquisto di PC portatili, Notebook o assimilati se superiore complessivamente ad una unità;
 spese sostenute in leasing;
 spese di noleggio;
 telefonia mobile;
 distributori automatici
 fatture/ricevute di importo inferiore ad € 100,00 IVA esclusa;
 interessi passivi;
 sistemazione di esterni (rifacimento e/o asfaltature piazzali, illuminazione, recinzione, cancelli, ecc);
 costi di progettazione, di direzione dei lavori e di consulenza.

6.2 Non rientrano, inoltre, le spese sostenute per l’acquisto di aziende, sia per quanto riguarda l’avviamento che l’acquisto di attrezzature ed arredi.

7.TEMPI DI REALIZZAZIONE

7.1 Tutti i progetti ammessi a finanziamento devono essere ultimati entro 4 mesi dalla data di pubblicazione sul B.U.R. della graduatoria, salvo proroga. Il progetto si intende ultimato quando tutti i beni sono stati fatturati, consegnati ed istallati, le opere eseguite, tutte le fatture quietanzate.

7.2 Alla scadenza dei termini previsti al punto 7.1 il contributo verrà revocato. L’ufficio provvederà a dare comunicazione della decadenza alle imprese interessate.

7.3 Sono ammessi a finanziamento i progetti già realizzati a far data dal 01/01/2017.


8. PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

8.1 La domanda per la richiesta delle agevolazioni dovrà essere inoltrate tramite PEC (posta elettronica certificata) in formato PDF al seguente indirizzo: regione.marche.intercom@emarche.it a decorrere dalla data di pubblicazione del presente bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Marche utilizzando il modello di domanda allegato al presente bando (Allegato \"2\") entro e non oltre il 20 settembre 2018.

8.2 Per la data di invio della domanda e delle integrazioni e di ogni altra comunicazione tramite PEC fanno fede i riferimenti temporali, data e ora, riportati sul messaggio ricevuto che attesta l’avvenuto invio ai sensi del dlgs 82/2005 art. 6”. Il mancato assolvimento dell’imposta di bollo non comporta esclusione, ma la sua regolarizzazione, su richiesta del responsabile del procedimento ovvero, in caso di ulteriore adempimento, presso i competenti uffici finanziari.

8.3 Deve essere presentata una domanda per ogni singolo esercizio commerciale; pertanto, non sarà accettata un\'unica domanda riferita a più esercizi commerciali.

8.4 Le domande devono essere sottoscritte, secondo le modalità previste dall’art. 38 del DPR n. 445/2000 (Testo Unico sulla documentazione amministrativa) e dall’art. 65 del Dlgs 82/2005 (Codice dell’Amministrazione Digitale).

8.5 La domanda presentata fuori del termine fissato, o con modalità diverse dalla PEC o mancanti di uno dei dati e/o allegati richiesti nello stampato non verranno prese in considerazione, fatto salvo quanto previsto al successivo punto 8.6.

8.6 E’ accoglibile la domanda presentata anche su modulistica diversa da quella regionale a condizione che contenga tutte le informazioni previste dal bando.







NUOVA ASCOM SERVIZI C.A.T. S.r.l. (Gruppo Confcommercio Marche Nord)
Corporate Finance
Servizio Credito e Finanza Agevolata alle Imprese
Tel. 0721/698284
Fax 0721/69559
E-mail: g.arceci@ascompesaro.it
Strada delle Marche, n. 58 61122 - PESARO

Da non perdere

Per la pubblicità in questo spazio contattaci allo 0721 452269 o scrivi a

Partner&Associati

Visitando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookies